Veicoli - logistica - professione

Divieti di circolazione camion, è tempo di cambiare? |K44 videocast

L’anno della pandemia li ha rimossi, seppure mese per mese. Ma adesso che quella stagione sembra volgere al termine e i divieti di circolazione vengono ripristinati, montano venti di polemica. Perché ben quattordici associazioni dell’autotrasporto vorrebbero modificare il metodo con cui sono individuati i divieti e, a questo scopo, hanno chiesto al ministero l’apertura di un apposito tavolo. Dall’altra parte, i sindacati dei lavoratori non intendono cedere su questo terreno e mirano a tutelare invece i tradizionali giorni di riposo per gli autisti. In questo episodio di K44 Risponde trovate i principali punti di vista della contesa, espressi tramite gli interventi di: Claudio Donati, segretario nazionale Assotir; Alessandro Peron, segretario nazionale Fiap; Marco Odone, segretario nazionale Uiltrasporti; Fabio Soncin, autista di trasporti internazionali.

Bio-LNG, le pompe Vanzetti Engineering sempre più presenti del Nord Italia

Il biometano sta vivendo un momento di grande crescita, pur con tutti i problemi e le complessità che abbiamo recentemente raccontato nel podcast pubblicato...

Wireless interrato per la ricarica dei veicoli elettrici: sulla BreBeMi va in onda il futuro

L'Autostrada A35 Brebemi-Aleatica, ABB, Electreon, FIAMM Energy Technology, IVECO, IVECO Bus, Mapei, Pizzarotti, Politecnico di Milano, Prysmian, Stellantis, TIM, Università Roma Tre e Università di Parma hanno annunciato l’avvio di una collaborazione finalizzata a creare le condizioni per lo sviluppo di un innovativo sistema di mobilità delle persone e delle merci a zero emissioni. Si parla di corridoi autostradali in cui i veicoli elettrici potranno ricaricarsi, mentre sono in movimento, attraverso un sistema di ricarica induttiva

Q-Elion. Silenzio, si lavora

Un nuovo produttore, Quantron, si affaccia al ricco mercato dei veicoli leggeri, entro le 3,5 ton, mossi a batteria. Completamente progettati e prodotti in Austria

Il semirimorchio si ribalta e trascina con sé il trattore: una start up inventa un dispositivo per evitarlo

La statunitense Axicle ha ideato una speciale piastra in grado di raccogliere parametri di varia natura e di sganciare la parte trainata quando risulta imminente il suo ribaltamento

Nuovi Fiat Doblò MY2022 Trekking e Fiorino: aperti gli ordinativi

Fiat Professional presenta l'aggiornamento di Doblò e Fiorino. Le novità riguardano l'arrivo di nuovi motori Euro 6D-Final e servizi di connettività Mopar® Connect per l'assistenza e il controllo del veicolo da remoto

Bio-LNG, un prodotto verde e italiano, ma qualche distributore fa il furbo |K44 podcast

Il metano ha trovato spazio nel trasporto perché riduce le emissioni rispetto al diesel. Ma ora che si punta alla neutralità climatica passa il testimone alla versione «bio», quella che non ha origine fossile, ma proviene dalla fermentazione di rifiuti di varia natura, azzerando la sua capacità di inquinamento. Nei camion è utilizzata la versione liquefatta, sia in forma fossile (LNG) sia rinnovabile (bio-LNG). La differenza non sta soltanto nelle emissioni, ma anche nella produzione: l’LNG è importato dall’estero, il bio-LNG è prodotto in Italia e lo sarà sempre di più in futuro: già nel 2022 si arriverà a una produzione di 100 mila tonnellate e a 30 impianti di liquefazione. Eppure, esiste qualche distributore che spaccia per bio-LNG un normale LNG. Com’è possibile? Quali conseguenze ne derivano? Come si potrebbero evitare questi comportamenti poco corretti? Ci spiega tutto Lorenzo Maggioni, responsabile Ricerca & Sviluppo del Consorzio Italiano Biogas.

Renault E-Charge Home: la ricarica domestica diventa facile con Enel X

La casa della losanga, in collaborazione con Enel X, ha ideato Renault E-Charge Home, un pacchetto di soluzioni di ricarica integrate della propria gamma elettrica e ibrida plug-in. Per auto e per i VIC Kangoo E-Tech Electric e Master E-Tech Electric

Guadagnare tempo con il tachigrafo? È possibile con l’aggiornamento software VDO

Continental lancia la versione 4.0e del DTCO che contiene tante nuove funzioni utili per guadagnare tempo e limitare gli stress. Due esempi: il riconoscimento automatico dello Stato in cui ci si trova e il conteggio dei tempi di lavoro (in modo analogo a quanto avviene per la guida) che avvisa quando vengono superate le ore giornaliere o settimanali

I mille fiumi dell’alcol disinfettante | #cosedifiliera

Insieme alle mascherine sono il prodotto simbolo della pandemia, un'autentica barriera alzata per frenare la diffusione del virus su mani, oggetti, veicoli. Una marea di alcol a uso sanitario, ingrossata anche dal minor uso del cugino usato nelle bevande, entrato in crisi con la chiusura dei ristoranti. Una quota di questo mare tocca anche Ravenna, dove ha sede la SAR. Non a caso il suo direttore dice senza mezzi termini: « Gli alcoli hanno sopperito al rallentamento dell’attività complessiva»

Videocast K44 risponde

Contributo ART: una grana da risolvere

Dopo oltre due anni dalla novità introdotta dalla legge 16 novembre 2018, n. 130, di conversione del Decreto Genova, il tema del contributo al...

Quando lo spedizioniere è qualificabile come vettore

Il quesito del lettore riguarda una tematica evergreen del trasporto, da sempre oggetto di interesse trasversale nel settore. Tra le due distinte figure dello...

I benefici fiscali della tracciabilità

Oggi vi parlo di un’agevolazione che vi permetterà di:- ridurre di due anni i termini per l’accertamento (tre anni anziché cinque);- dimezzare le sanzioni...

Formulario rifiuti, al via la vidimazione virtuale

Con l’introduzione del Vidimazione Virtuale del Formulario (Vi.Vi.Fir), la gestione dei rifiuti fa un altro passo verso il digitale. Infatti, a decorrere dall’8 marzo...

Quando si dice…CONTRATTO DI RETE

La Legge 190/2014 (legge di bilancio 2015) ha apportato modifiche rilevanti al D.lgs 286/2005 dedicato alle «Disposizioni per il riassetto normativo in materia di...

Fiamme sul rimorchio carico di tronchi: pericolo sventato grazie all’autista

Un malfunzionamento dei freni crea le scintille che generano un incendio su un veicolo in viaggio lungo il tratto veneto della A4. La prontezza del conducente nel gestire la situazione evita al trattore di andare in fumo

Quando la lentezza toglie velocità allo stress

La pandemia ci ha rallentati, ha svuotato tante strade, ha ridato tempo a tante cose. Ma il trasporto, che non si è mai fermato, non ha avuto troppi benefici. Ecco perché è ora di tirare il fiato, di frenare alcuni ritmi, di placare alcune foghe. E i vantaggi sono maggiori di quanto non si possa pensare

Autista con forti dolori alla schiena chiede invalidità, il tibunale gliela nega

Un autista di camion impegnato nella distribuzione di carburante accusa nel tempo forti dolori alla schiena. Gli viene diagnosticata una patologia non presente nelle tabelle Inail, ma in altre utili a monitorare l'andamento delle malattie professionali. E siccome l'Inail non gli riconosce un'invalidità si rivolge a un tribunale. Che però non accetta il suo ricorso. Ecco perché

Sicurezza sul lavoro: in calo le malattie professionali ma i numeri restano alti

Il 28 aprile del 2003 l’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO/BIT) istituì la giornata mondiale della salute e della sicurezza sul lavoro che, da allora,...

Storia di Elisa, dal negozio al camion in pochi mesi | K44 Risponde

Mancano gli autisti, si sa. E le donne, almeno in parte, potrebbero colmare tale lacuna. Una potenzialità che rischia di essere messa in crisi dalla pandemia, che ha cancellato solo nel 2020 oltre 99mila posti di lavoro al femminile, per lo più in settori quali il turismo (bar, ristoranti e alberghi) e il tessile (negozi di abbigliamento). La protagonista del nostro videocast si chiama Elisa Crivellari ed esattamente un anno fa lavorava proprio in un negozio di un noto brand di alta moda. Poi, quando ha chiuso per lockdown, ha deciso di prendere patente e CQC e di salire su un camion. Perché lo ha fatto? Con quali costi? Con quali esiti professionali?

«Senza donne non se ne parla». Presentata la campagna europea per promuovere la parità di genere

Più allarghi i punti di vista, più sei vincente. È questo il principio alla base dell’iniziativa «No Women No Panel – Senza donne non se ne parla», la campagna europea lanciata dalla Commissaria europea per l’Innovazione, Ricerca, Cultura, Istruzione e Giovani Marya Gabriel e promossa in Italia da Rai Radio 1 e in particolare dalla direttrice Simona Sala (la prima donna a dirigere la rete radiofonica del servizio pubblico).

Quando l’innovazione è donna e napoletana

Siamo in Campania, città metropolitana di Napoli. Trovare aziende di autotrasporto, a queste latitudini è normale. Anzi, le statistiche dicono che questa Regione stia...
close-link