Veicoli - logistica - professione

Home Professione Finanza e mercato Più flessibilità alle pmi per rimborsare mutui e leasing

Più flessibilità alle pmi per rimborsare mutui e leasing

-

Le imprese possono sospendere o allungare i mutui e le operazioni di leasing. È una possibilità prevista dall’Accordo per il Credito 2015, firmato dall’Abi (Associazioni Bancaria Italiana) e dalle associazioni delle imprese per sostenere l’accesso al credito delle Pmi. A queste infatti viene consentito di accrescere la capacità di investimento e di liquidità anche attraverso la sospensione del pagamento della quota capitale delle rate e lo smobilizzo dei crediti vantati nei confronti della Pubblica Amministrazione.

Inoltre, è da sottolineare che la sospensiva si applica anche a tutte le Pmi che hanno ottenuto mutui agevolati o anche sostenuti da un contributo pubblico in conto capitale o interessi. E’ il caso per esempio di quelle che hanno beneficiato del contributo “Nuova Sabatini – Beni strumentali” per acquistare nuovi macchinari, impianti e attrezzature con un finanziamento bancario o in leasing, le quali possono usufruire della sospensione di 12 mesi se la durata del finanziamento non supera quella prevista dallo strumento, cioè 5 anni dalla stipula del contratto.

Tutte queste misure sono parte di un’intesa più ampia sottoscritta da ABI e associazioni e chiamata Accordo per la ripresa, composto di tre parti: 1. “Imprese in ripresa” dedicato alla sospensione e all’allungamento dei finanziamenti; 2. “Imprese in sviluppo” per il finanziamento dei progetti imprenditoriali di investimento e il rafforzamento della struttura patrimoniale delle imprese; 3. “Imprese e PA”, per lo smobilizzo dei crediti vantati dalle imprese nei confronti della Pubblica Amministrazione.

Il testo dell’accordo lo trovate in allegato.

Allegati

Per scaricare l’Accordo per il Credito clicca qui

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti