Veicoli - logistica - professione

HomeProdottoMondo pesanteCarburanti fossil-free, accordo tra LC3 Trasporti e Greenture

Carburanti fossil-free, accordo tra LC3 Trasporti e Greenture

Grazie all'intesa l'azienda umbra è in grado di garantire ai propri clienti trasporti con fonti energetiche 100% sostenibili come il bio-LNG, attraverso una certificazione che attesta l'origine biologica del fuel

-

LC3 Trasporti, azienda di Gubbio specializzata nel settore del trasporto “green”, ha sottoscritto un accordo con Greenture, società controllata al 100% da Snam, che ha l’obiettivo della decarbonizzazione dei trasporti e delle applicazioni off-grid mediante la diffusione di gas naturale, biometano, idrogeno e altri carburanti sostenibili.
Con questa intesa la società eugubina è in grado di offrire un trasporto 100% sostenibile mediante le opzioni offerte dai nuovi certificati GSE. Questa certificazione copre per tutto il 2024 gli acquisti di LNG con una GO Bio (garanzia di origine biologica), in conformità alla normativa italiana.

Nei prossimi due mesi, di conseguenza, LC3 Trasporti offrirà la possibilità di effettuare la transizione a biometano a tutti i clienti attualmente legati da contratti di fornitura di LNG di origine fossile. L’obiettivo è quello di trasformare il maggior numero possibile di servizi esistenti in servizi premium sostenibili, i quali si basano sull’adozione di tecnologie altamente decarbonizzate. Al termine del periodo di lancio del progetto, i clienti LC3 che avranno aderito alla transizione energetica congiunta (Scope 1 per LC3 e Scope 3 per la clientela) potranno beneficiare di tutte le certificazioni legali necessarie per la contabilizzazione, oltre a una solida partnership su cui fondare il loro futuro percorso di decarbonizzazione. Questo percorso si baserà sulle migliori soluzioni green attualmente disponibili sul mercato per il trasporto pesante, offerte appunto da LC3 Trasporti.

La partnership con Greenture sull’utilizzo dei servizi basati su bio-LNG (fisico e certificato) rappresenta un significativo passo verso la transizione di LC3 Trasporti a favore di un’economia priva di combustibili fossili (fossil-free) per quanto riguarda i suoi servizi di trasporto pesante.
In questo senso il gruppo si distingue per la particolare attenzione alla logistica green e alla sensibilità ambientale di tutte le sue risorse aziendali, sia strutturali che umane. Un investimento ad alto valore aggiunto «nell’ambito di un impegno tangibile su diversi fronti per guidare il cambiamento verso un futuro sempre più sostenibile in grado di incoraggiare i clienti ad abbracciare la causa ambientale e diventarne parte attiva.

«Siamo pienamente fiduciosi – ha commentato Michele Ambrogi, presidente di LC3 Trasporti – che l’impegno che abbiamo preso con Greenture incontrerà il favore del nostro panel clienti e che questa offerta diventerà un catalizzatore significativo verso la piena sostenibilità delle nostre partnership di business».

«La scelta di LC3 di offrire ai propri clienti le garanzie di origine biometano messe a disposizione da Greenture – ha aggiunto Alessio Torelli, presidente e amministratore delegato di Greenture – rappresenta un ulteriore passo nello sviluppo della mobilità a bio-LNG. La nostra mission è abilitare la transizione energetica nel settore trasporti con investimenti dedicati alle stazioni di rifornimento (13 stazioni LNG sono già operative) e al segmento “midstream”, attraverso infrastrutture che permettono il rifornimento di camion cisterna all’interno dei terminali di rigassificazione e di liquefazione in tutta Italia, in grado di assicurare LNG e soprattutto Bio-LNG per i servizi di trasporto».

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti

close-link