Veicoli - logistica - professione

HomeProdottoMondo pesanteGTS inizia il 2021 con un +18% e investe in 1.000 container e 50 carri ferroviari

GTS inizia il 2021 con un +18% e investe in 1.000 container e 50 carri ferroviari

Nel primo quadrimestre del 2021 la società pugliese ha visto un aumento del fatturato del 18%. Un risultato che ha ulteriormente motivato un investimento di 14 milioni di euro nell'acquisto di 1.000 container da 45’ dalla olandese Unit45 e di 50 carri ferroviari da 90’ dalla ceca Walbo

-

Se non utilizza le rotaie, sarebbe proprio il caso di dire che GTS viaggia con il vento in poppa. Lo dicono i numeri: la società pugliese, specializzata in trasporto intermodale, ha sottoscritto una serie di investimenti milionari. Si parla di 14 milioni di euro destinati all’acquisto di 1.000 container da 45’ dell’olandese Unit45, la cui consegna è programmata per il terzo e quarto quadrimestre, e di 50 carri ferroviari da 90’ dalla ceca Walbo in consegna a metà del 2022.

Un piano di investimenti sostenuto anche dai risultati positivi della società che, nel primo quadrimestre 2021, registra un aumento del fatturato del 18%. E comunque gli investimenti non finiscono qui, in quanto il gruppo punta a raddoppiare anche la propria dimensione entro i prossimi 5 anni con nuove sedi, nuove tratte, assunzioni di nuovo personale.

Soddisfazione per i risultati raggiunti è stata manifestata da Alessio Muciaccia, ceo di GTS, il quale ha affermato: «Siamo estremante soddisfatti dei risultati raggiunti nel 2020 per i quali a breve potremo dare ampia illustrazione. Il 2021 si è aperto con una grande spinta per la domanda che, intercettata, ci ha fatto registrare nel primo quadrimestre una crescita del 18% del fatturato. Per far fronte alla crescente richiesta di trasporto ferroviario/intermodale abbiamo messo a segno questi nuovi ordini in container e carri ferroviari, a cui sicuramente ne seguiranno altri nei prossimi mesi».

Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti

close-link