Veicoli - logistica - professione

HomeProdottoServiziCharge4Europe, boom in due anni

Charge4Europe, boom in due anni

Sono 200 mila in Europa, 18 mila in Italia i punti poter ricaricare mezzi elettrici sorti grazie alla joint venture tra DKV Mobility e Innogy eMobility Solutions. Il potenziamento della rete per contribuire alla transizione energetica

-

Charge4Europe, la joint venture tra DKV Mobility e Innogy eMobility Solutions, ha superato la soglia dei 200.000 punti di ricarica per veicoli elettrici in 32 Paesi d’Europa. È stato così raggiunto, anzi superato, l’obiettivo dei 180 mila punti entro il 2021 che, di fatto, sono raddoppiati rispetto al mese di settembre dello scorso anno, quando la partnership inaugurò il punto di ricarica numero centomila.

«DKV Mobility e Innogy e-Mobility Solutions stanno facendo grandi progressi per far crescere in tutta Europa la copertura della loro rete di punti di ricarica e sono determinate a fare ancora di più – ha sottolineato Sven Mehringer, managing director Energy & Vehicle Services di DKV Mobility – E grazie a questo impegno, crediamo davvero di essere pronti a guidare i nostri clienti e partner verso un futuro sostenibile per la mobilità».

In Italia i punti di ricarica sono 18.000. «Ampliare la rete di ricarica è l’ennesimo passo verso i nostri obiettivi a lungo termine, senza smettere di supportare i nostri clienti con servizi eccellenti», conclude Marco Berardelli, Managing Director di DKV Italia.

Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti

close-link