Veicoli - logistica - professione

HomeProfessioneFinanza e mercatoCresce del 25% il terminal container di Salerno, mentre arriva la maxi Jolly Titanio

Cresce del 25% il terminal container di Salerno, mentre arriva la maxi Jolly Titanio

-

Salerno Container Terminal (SCT) si lascia alle spalle un 2014 pieno di soddisfazioni. La movimentazione dei container rispetto al 2013 cresce del 25% passando dai 193.555 a 240.013 teu. Numero che spingono in alto anche i risultati dell’intero porto campano, che segna un eccellente +20% rispetto all’anno precedente, da 270.000 a 320.000 teu. Degno di nota è anche il dato relativo ai semirimorchi, agli autoarticolari e in generale a tutti i rotabili movimentati dalla società gestrice del terminal container, che raggiungono quota 125.000.

E anche il 2015 si preannuncia segnato da questa tendenza. Sintomatico di questa voglia di crescere è l’arrivo sul porto, preannunciato dallo stesso Agostino Gallozzi, presidente del Gruppo di cui fa parte la stessa SCT, della Ro-Ro Container Jolly Titanio, la più grande nave al mondo di questa speciale categoria che combina contenitori e rotabili. L’arrivo della Jolly Titanio è la conseguenza di una partnership sottoscritta dalla SCT con le Linee Ignazio Messina di Genova.

La Jolly Titanio è lunga 240 metri (280 con la rampa di poppa), ha una stazza lorda di 51.055 ton, per un carico complessivo di 3000 teu e oltre 6.000 metri lineari per carico rotabile. La nave insieme alle sue tre gemelle metterà in collegamento, ogni 7-10 giorni, il Sud Italia con i porti di Port Said, Aqaba, Port Sudan, Jeddah, Djibuti, Bandar Abbas, Jebel Ali, Abu Dhabi, Jubail. Un’opportunità per l’economia del territorio di spingere ulteriormente sull’export.

Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti

close-link