Veicoli - logistica - professione

HomeProfessioneLeggi e politicaLa busta paga di ottobre dei lavoratori dell'autotrasporto è appena appena più pesante

La busta paga di ottobre dei lavoratori dell’autotrasporto è appena appena più pesante

Scatta da ottobre la prima rata dell'incremento retributivo previsto dal rinnovo del CCNL del 18 maggio scorso. In più, a fare aumentare lo stipendio è anche la seconda parte dell'una tantum. Mediamente si tratta di 65 euro complessivi. Ma la cifra varia rispetto ai singoli livelli

-

Sulla busta paga di ottobre i lavoratori dell’autotrasporto troveranno qualche euro in più. Non sono cifre che consentono di fare chissà quali bagordi, ma va comunque sottolineato che si tratta della prima rata di incremento retributivo previsto dal contratto collettivo nazionale (e quindi di rate ne seguiranno altre), rinnovato lo scorso 18 maggio e che in più – e per la seconda volta – la retribuzione complessiva sarà arrotondata con un incremento una tantum di 50 euro concessa per il periodo tempo che va dal 1° gennaio 2020 al 17 maggio 2021, in cui il contratto era scaduto e se ne attendeva il rinnovo. In ogni caso, l’una-tantum non va considerata ai fini del TFR e dei vari istituti contrattuali.

Ma a quanto ammonta questo incremento. Ecco, livello per livello i singoli aumenti

PERSONALE NON VIAGGIANTE
Livello
Quadri(+19,20)2.265,86
(+18,07)2.127,87
(+16,59)1.954,81
3°Super(+15,00)1.765,37
(+14,55)1.718,06
(+13,86)1.634,10
4°Junior(+13,52)1.591,45
(+13,18)1.558,15
(+12,39)1.456,12
6°Junior(+11,36)1.339,53
PERSONALE VIAGGIANTE
Livello
C3(+15,06)1.765,84
B3(+15,00)1.765,37
A3(+14,94)1.764,90
F2(+14,61)1.718,55
E2(+14,55)1.718,08
D2(+14,49)1.717,62
H1(+14,04)1.664,96
G1(+13,98)1.658,27
I(+12,41)1.460,09
I(+13,08)1.539,71
L(+12,41)1.460,09
L(+13,08)1.539,71
L(+13,42)1.579,55

Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti

close-link