Veicoli - logistica - professione

HomeProfessioneLogisticaTimoCom-Transics: un’alleanza tracciabile

TimoCom-Transics: un’alleanza tracciabile

-

Cisono nuovi vantaggi per coloro che usano la piattaforma TimoCom Truck&Cargo. Grazie a un recenteaccordo con Transics, società specializzata nella fornitura di gestionali perle flotte, i dati della piattaforma di back office TX-Connect di Transics siintegrano nel mercato dello scambio carichi di TimoCom. Il vantaggio che nederiva è quello di poter tracciare i vettori di Transics direttamentedall’interfaccia TimoCom con cui si è già abituati a operare. 

Inrealtà TimoCom, nella continua ricerca di nuovi servizi da fornire ai propriclienti aveva già da qualche tempo allargato lo scambio dei veicoli anche aquello dei magazzini, tramite la piattaforma TC eBid e poi aveva rinnovato ilmodulo di calcolo e pianificazione dei percorsi – il TC eMap – aggiungendo lafunzione di tracciabilità. Adesso, quindi, gli spedizionieri che usano TimoComhanno modo di controllare costantemente i mezzi che trasportano le loro merci
Il vantaggio è per così direbiunivoco, nel senso che gli utenti TimoCom potrannolocalizzare gli autocarri dotati della soluzione per la gestione delle flotteTransics, mentre i clienti di Transics, nel software di back office TX-Connect,possono rendere visibile l’autocarro nell’applicazione TimoCom. 
Cosa cambia intermini pratici lo spiega bene Marcel Frings, chief representative di TimoCom: «Nondi rado, i fornitori di servizi di trasporto e i clienti che utilizzano lanostra piattaforma non si conoscono, non hanno mai fatto affari prima. Lapossibilità di rintracciare l’autocarro che spedisce la loro merce infonde fiducianegli utenti e aiuta tutti a lavorare in modo più efficiente». In più diventapossibile mettere la parola «fine» su tutte quelle telefonate di follow-upperché – prosegue Frings – «gli utenti della nostra piattaforma ora possonovedere chiaramente tutti gli autocarri disposti inun’unica applicazione».
E tutto questo, come aggiunge Walter Mastelinck,amministratore delegato di Transics, comporta un «aumento del valore aggiuntodella nostra soluzione, facendo salire di livello la gestione delle flotte» edi conseguenza «un incremento diretto dell’efficienza e un miglior servizioclienti».

Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti

close-link