Veicoli - logistica - professione

HomeLe risposte degli espertiMinisteri & coI punti caldi della logistica del freddo

I punti caldi della logistica del freddo

Per chi opera nell’ATP, gli ultimi anni sono stati molto particolari. La pandemia ha messo a dura prova il settore, sia dal punto di vista gestionale che operativo, costringendo le imprese a ripensare i modelli distributivi per far fronte a una domanda che si impennava sempre di più mese dopo mese. A volte ho la percezione che i rischi per potenziali interruzioni nelle logistiche siano aumentati. Come garantire quindi che la catena del freddo venga rispettata a tutti gli effetti? Quali sono le soluzioni da adottare per minimizzare gli errori e il dispendio di risorse?
Gianni C_Ancona

-

Per visualizzare questo contenuto è necessario avere un abbonamento a Uomini e Trasporti attivo.

Se hai un abbonamento attivo all’edizione cartacea e non hai mai richiesto l’accesso alla versione digitale, clicca qui e segui le istruzioni.

ENTRA E LEGGI

Accedi con un abbonamento attivo per leggere gli ultimi tre numeri della rivista e i volumi riservati

ABBONAMENTO

Scopri come abbonarsi alla rivista o rinnovare il tuo abbonamento e le tariffe per l’edizione cartacea e web

Clara Ricozzi
Clara Ricozzi
ex direttore di dipartimento c/o ministero Trasporti
Scrivete a Clara Ricozzi: ministerieco@uominietrasporti.it

close-link