Veicoli - logistica - professione

HomeProdottoPneumaticiMichelin Italia festeggia i 60 anni dello stabilimento di Cuneo

Michelin Italia festeggia i 60 anni dello stabilimento di Cuneo

Nella storica fabbrica piemontese la filiale tricolore ha celebrato la sua leadership per numero di dipendenti e numero di pneumatici prodotti, con 315 milioni di euro di investimenti nel quinquennio 2018-2022

-

Simone Miatton, presidente di Michelin Italia.

Lo stabilimento di Cuneo di Michelin Italia compie 60 anni e la filiale tricolore della casa francese ha voluto festeggiare la ricorrenza a Torino, la città che nel 1906 ha visto i natali della prima sede estera del Gruppo e che ancora oggi ospita la sede legale, un impianto produttivo di semifiniti e il Polo logistico europeo.
Tra i 121 siti produttivi che fanno parte del Gruppo francese – 67 dei quali dedicati alla produzione di pneumatici – l’impianto di Cuneo rappresenta oggi lo stabilimento più importante dell’Europa occidentale e uno degli otto siti di sviluppo di nuove tecnologie per gli pneumatici, da estendere poi alle altre fabbriche nel mondo, come ha precisato durante la cerimonia il presidente della Michelin Italiana, Simone Miatton, insieme a Simone Rossi, direttore a Cuneo.
Leader nel mondo per la produzione di pneumatici, il Gruppo Michelin conta oggi circa 132.000 dipendenti in 177 Paesi. Gli investimenti in ricerca e sviluppo nel 2022 sono stati di 682 milioni di euro, che rappresentano il 3% del fatturato.
«Tra il 2018 e il 2022 il Gruppo ha investito in Italia circa 315 milioni di euro», ha poi precisato Miatton.

12 milioni di pneumatici prodotti 

Michelin Italia è fortemente radicata in Piemonte dove si trovano lo stabilimento di Alessandria – che produce pneumatici per mezzi pesanti, agricoli, genio civile e metro – e appunto quello dedicato agli pneumatici auto di Cuneo. In Lombardia sono invece situati gli uffici della direzione commerciale e a Pomezia la sede di un secondo Polo logistico europeo.
Michelin Italia è il più grande produttore di pneumatici ‘Made in Italy’. Le circa 3.800 persone che vi lavorano realizzano infatti il 58% della produzione nazionale (12 milioni su quasi 21 milioni di unità nel 2022, fonte Assogomma), con la parte residua ripartita tra quattro aziende concorrenti. Il 99,7% dei dipendenti ha un contratto a tempo indeterminato e lo sviluppo continuo delle competenze da parte dell’azienda è dimostrato dalle circa 246 mila ore di formazione erogate lo scorso anno. Gli stabilimenti piemontesi hanno complessivamente una capacità produttiva installata di 14 milioni di pneumatici l’anno. Michelin Italia ha anche ottenuto la certificazione di azienda “gender equality”, riconoscimento che premia l’impegno di lungo corso nei confronti di queste importanti tematiche.

A Cuneo 2.300 dipendenti

La fabbrica Michelin di Cuneo nasce nel 1963 e oggi impiega circa 2.300 persone. È il più importante stabilimento di pneumatici in Italia per capacità produttiva e per numero dipendenti. La produzione è focalizzata su pneumatici vettura, veicoli commerciali leggeri e semifiniti. La capacità produttiva installata consente una produzione annuale di 13 milioni di pneumatici. L’80% della produzione è destinato al mercato europeo, mentre il restante 20% viene esportato al di fuori del continente.

L’impianto cuneense sta inoltre implementando nuove soluzioni per ridurre l’impatto ambientale. Tra queste, l’adozione di 36 presse elettriche che hanno già consentito di risparmiare 4.000 tonnellate di CO2 e un nuovo impianto di trigenerazione ad alta efficienza, che sarà operativo nel 2024, in grado di produrre contemporaneamente energia elettrica, vapore e acqua per il riscaldamento e il raffrescamento. Questo impianto consentirà di coprire il 97% del fabbisogno energetico dello stabilimento. Dal 2024 il sito produttivo avrà a disposizione il 16% dell’energia proveniente da fonti rinnovabili, corrispondente a una riduzione di emissioni di CO2 di 18.000 tonnellate all’anno.

L’Hub del CIM 4.0 di Torino

Ora è stato infine inaugurato all’interno dello stabilimento di Cuneo un laboratorio d’Innovazione che fornirà un supporto strategico e operativo alle imprese manifatturiere del territorio orientate alla digitalizzazione dei processi industriali. Si tratta di un HUB del Competence Industry Manufacturing 4.0 di Torino (CIM 4.0), uno degli otto centri di competenza nazionali ad elevata specializzazione promossi dal MISE, oggi ministero delle Imprese e del made in Italy. Costituito da Politecnico e Università di Torino, supportato in qualità di soci fondatori da 22 importanti imprese private, tra le quali Michelin, CIM 4.0 accompagna le aziende nel loro percorso di maturazione tecnologica, di processo e di prodotto, aumentandone la competitività digitale e sostenibile. Attualmente le tematiche in corso di sviluppo presso Michelin Cuneo sono: sistemi a guida autonoma interni ed esterni (automated guided vehicle); sistemi di analisi vibrazionale e manutenzione predittiva per macchinari di produzione; sistemi di visione basati su machine learning; sistemi robot per applicazioni industriali; sistemi di esecuzione della produzione.

Redazione
Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti

close-link