Veicoli - logistica - professione

HomeProfessioneFinanza e mercatoEcobonus anche per i veicoli commerciali: sul piatto 20 milioni

Ecobonus anche per i veicoli commerciali: sul piatto 20 milioni

Con l'approvazione del decreto fiscale il governo ha stanziato 20 milioni di euro per chi decide di acquistare entro la fine dell'anno un veicolo commerciale di categoria N1 o M1 speciali, di cui 15 sono destinati ai veicoli esclusivamente elettrici. Una misura tampone per evitare la paralisi di un mercato sempre più in sofferenza, in attesa dei nuovi incentivi 2022

-

Buone notizie per le imprese e i professionisti che devono rinnovare la propria flotta di veicoli commerciali. Il governo ha infatti approvato il decreto fiscale con diverse misure in materia economica e fiscale, tra cui anche il rifinanziamento per altri 100 milioni di euro degli incentivi auto 2021. Di questa cifra, 20 milioni sono riservati per l’acquisto di veicoli commerciali di categoria N1 o M1 speciali, di cui 15 milioni sono destinati ai veicoli esclusivamente elettrici.

Questo nuovo provvedimento è stato reso necessario per favorire soprattutto l’acquisto di veicoli a basse emissioni, fermi al palo da diverso tempo ormai dopo l’esaurimento dei fondi disponibili.

Rimangono invariate le modalità di assegnazione dell’ecobonus, che qui di seguito riportiamo:

  • Per i veicoli con emissioni comprese tra 0 e 20 g/km di CO2 il contributo messo a disposizione per l’acquisto è pari a 6.000 euro in caso di rottamazione, 4.000 euro senza rottamazione
  • Per la fascia 21-60 g/km di CO2 l’incentivo scende a 2.500 euro con rottamazione e a 1.500 euro senza rottamazione, con limite di prezzo fissato a 50.000 euro IVA esclusa
  • Per la categoria 61-135 g/km di CO2, l’incentivo ammonta a 1.500 euro ed è previsto solo con rottamazione contestuale all’acquisto. In questo caso il limite di prezzo scende a 40.000 euro IVA esclusa
  • Il bonus per l’usato è riservato all’acquisto di auto con classe non inferiore a Euro 6, con un prezzo delle quotazioni di mercato fino a 25.000 euro e con emissioni comprese tra 0-160 g/km CO2. L’incentivo è riconosciuto solo a fronte della rottamazione. L’importo varia a seconda dell’usato che si acquista: 

– 0-60 g/km di CO2: 2.000 euro

– 61-90 g/km di CO2: 1.000 euro

– 91-160g/km di CO2: 750 euro

Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti

close-link