Veicoli - logistica - professione

HomeProdottoEventi e saloniDa Eima a Pollutec, Emiliana Serbatoi riprende le fiere internazionali

Da Eima a Pollutec, Emiliana Serbatoi riprende le fiere internazionali

In poco più di un mese l’azienda modenese partecipa a quattro saloni in tutta Europa, tra cui l’importante kermesse della meccanica agricola di Bologna. Prossima tappa: Ecomondo (dal 26 al 29 ottobre a Rimini)

-

Da Bologna a Lione passando per Genova e Rimini. Emiliana Serbatoi, dopo il periodo più complesso dell’emergenza sanitaria da Coronavirus, riprende a pieno ritmo l’attività fieristica internazionale in presenza con la partecipazione alle più importanti fiere di tutta Europa.

Sono quattro, in particolare, le manifestazioni a cui partecipa l’azienda modenese specializzata nella produzione di serbatoi e sistemi di stoccaggio, trasporto e distribuzione del carburante, oltre che nei sistemi di controllo e gestione dei rifornimenti, che può così finalmente «mettere in vetrina» i propri prodotti, come ad esempio il nuovo serbatoio omologato per il trasporto combinato di gasolio e AdBlue, il Carrytank 900+100.

Il «tour» di Emiliana Serbatoi è cominciato con la partecipazione all’ultimo Salone Nautico di Genova, che si è svolto dal 16 al 21 settembre, dove l’azienda guidata dal presidente Gian Lauro Morselli ha esposto le soluzioni più efficaci per lo stoccaggio, il trasporto e l’erogazione di carburante a servizio di imbarcazioni e cantieri.

Dal 12 al 15 ottobre, poi, è stata la volta del Pollutec, il salone di Lione che rappresenta il punto di ritrovo per chi opera nel settore delle tecnologie e dei servizi ambientali, una rassegna caratterizzata dalla presenza di oltre 2.000 espositori di tutti i comparti dell’ambiente e dell’energia. Per Emiliana Serbatoi si è trattato del debutto assoluto a questa manifestazione.

Terza tappa del «giro» dell’azienda modenese è l’Eima, il salone internazionale di macchine per l’agricoltura e il giardinaggio (19-23 ottobre) in corso in questi giorni a Bologna. Qui l’azienda, presente nello stand A1 nel padiglione 16, porta in mostra il meglio della propria produzione, tra cui appunto il Carrytank 900+100: un prodotto innovativo che ospita il diesel e le soluzioni a base di Urea in due serbatoi dedicati (rispettivamente da 900 e 100 litri) organizzati in un’unica cisterna, mentre le omologazioni per il trasporto su strada, rotaia, in mare e sulle acque interne ne dimostrano il carattere di versatilità. Tra le numerose soluzioni esposte sullo stand dall’azienda modenese, poi, ci sono anche i serbatoi metallici omologati Tank Fuel, dotati di bacino di contenimento al 110% del volume e capaci di stoccare fino a 9.000 litri di carburante, i serbatoi mobili Emilcaddy da 55 e 110 litri, per ogni utilizzo e tipologie di carburanti e liquidi, e i sistemi tecnologici Emilprobe ed Emiltouch, che consentono di sovrintendere ai rifornimenti contribuendo anche a prevenire i furti di gasolio.

Pochi giorni dopo la conclusione di Eima, Emiliana Serbatoi si «sposterà» infine in Romagna per partecipare a Ecomondo (dal 26 al 29 ottobre a Rimini), la principale esposizione nell’area euro-mediterranea sulle soluzioni tecnologiche più avanzate e sostenibili per la corretta gestione e valorizzazione del rifiuto in tutte le sue tipologie, la gestione e la valorizzazione dell’acqua, delle acque reflue e dei siti e comparti marini inquinati, l’efficienza nell’uso e nella trasformazione delle materie prime e seconde e l’utilizzo di rinnovabili. Sviluppare prodotti che migliorino il lavoro di tutti i giorni, e che assicurino di operare in un regime di transizione ecologica, è infatti uno degli obiettivi dell’azienda modenese, che farà base nello stand 196 nella hall C5.

Redazione
La redazione di Uomini e Trasporti

close-link