Veicoli - logistica - professione

HomeLe risposte degli esperti

Le risposte degli esperti

Prestazioni accessorie: cosa sono e quando convengono

Il tessuto imprenditoriale italiano è costituito in larga parte da micro e piccole e medie imprese. Aziende, a carattere patronale e familiare, in cui...

Le mancate registrazioni sul tachigrafo

Iconducenti, oltre al rispetto dei periodi di guida e riposo previsti dal Regolamento 561/2006, devono porre particolare attenzione al corretto uso del tachigrafo e...

Rinnovo tecnologico del parco: cosa serve (e cosa no)

La seduta del 10 e 11 aprile scorso del Parlamento Europeo a Strasburgo ha definito la road map tecnologica per il trasporto pesante, mediante...

Patenti autotrasporto, il bonus deve essere accessibile anche a cittadini extracomunitari

Il Tribunale di Torino ha deciso che il buono per conseguire il documento abilitativo non può essere riservato esclusivamente a italiani o europei e ha di conseguenza ordinato la riapertura dei termini di presentazione delle domande (anche per gli anni 2022 e 2023) e la riammissione in graduatoria dei richiedenti extra UE

Multa nulla se l’autovelox è approvato, ma non omologato: ora c’è l’OK della Cassazione

La sentenza della Cassazione n. 10505/2024 farà epoca. Non si tratta di un’affermazione esagerata la nostra, perché parliamo di una decisione che ha fatto...

I semirimorchi provenienti dall’estero possono circolare nei giorni di divieto

Il giudice di pace di Tortona ha stabilito che l'agevolazione per l'orario di circolazione nelle giornate vietate si applica non solo al complesso veicolare trattore-rimorchio, ma anche al semplice trailer che provenga da fuori Italia, anche se per un tratto di massimo 150 km e con il posticipo dell'orario di divieto di 4 ore

Verbale di pubblico ufficiale: fa fede fino a querela di falso

Il Tribunale di Bergamo ha ribadito il principio per cui le dichiarazioni ricevute alla presenza del pubblico ufficiale – tra cui i verbali di multa di agenti di polizia locale – sono assistite da “fede privilegiata”, ovvero non si possono contestare se non querelando il PU per falso

Contratto di trasporto, è valido anche se privo di data certa

La Cassazione ha confermato che la presenza di una data certa nel contratto di trasporto è un requisito di efficacia per stabilire la decorrenza dei suoi effetti, ma la certezza alla data può essere dedotta anche da elementi esterni al contratto, come lo scambio di mail, che provino l'avvenuta stipulazione e la collochino in un preciso intervallo temporale

close-link